Vangelo della domenica

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 15,21-28.
In quel tempo, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne.
Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quelle regioni, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demonio».
Ma egli non le rivolse neppure una parola. Allora i discepoli gli si accostarono implorando: «Esaudiscila, vedi come ci grida dietro».
Ma egli rispose: «Non sono stato inviato che alle pecore perdute della casa di Israele».
Ma quella venne e si prostrò dinanzi a lui dicendo: «Signore, aiutami!».
Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli per gettarlo ai cagnolini».
«E' vero, Signore, disse la donna, ma anche i cagnolini si cibano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni».
Allora Gesù le replicò: «Donna, davvero grande è la tua fede! Ti sia fatto come desideri». E da quell'istante sua figlia fu guarita.






Commento

San Beda il Venerabile (ca 673-735), monaco, dottore della Chiesa
Omelie sui Vangeli, I, 22: CCL 122, 156-160; PL 94, 102-105

« Donna, davvero grande è la tua fede; ti sia fatto come desideri »

      Il Vangelo ci mostra quanto sia grande la fede, la pazienza, la perseveranza e l'umiltà della Cananea... Questa donna era dotata di una pazienza proprio non comune. Alla sua prima richiesta, il Signore non risponde nemmeno con una parola. Nonostante ciò, lungi dallo smettere un'istante di pregarlo, implora con un'insistenza accresciuta il soccorso della sua bontà... Vedendo l'ardore della nostra fede e la tenacia della nostra perseveranza, il Signore finirà per avere pietà di noi e ci darà ciò che desideriamo.

      La figlia della Cananea era « tormentata da un demonio ». Cacciata l'agitazione cattiva dei nostri pensieri e sciolti i nodi dei nostri peccati, ritroveremo la serenità dello spirito e la possibilità di agire correttamente... Se, come la Cananea, persevereremo nella preghiera, con una fermezza incrollabile, avremo la grazia del nostro Creatore; essa correggerà tutti i nostri errori, santificherà quanto è impuro, placherà ogni agitazione. Infatti il Signore è fedele e giusto. Egli ci perdonerà i nostri peccati e ci purificherà da ogni macchia, se grideremo verso di lui con la voce attenta del nostro cuore.